• Maria Grazia Schiavo
  • 13.05.2022

Don Giovanni

maria Grazia Schiavo News

Lo spettacolo

  • PRODUZIONE OPÉRA ROYAL DE WALLONIE-LIÈGE

LIBRETTO DI LORENZO DA PONTE SULL'OPERA DI GIOVANNI BERTATI


“Due giorni prima dello spettacolo, Mozart disse a sua moglie che avrebbe scritto l'apertura durante la notte e le chiese di fare un po' di punch e di rimanere al suo fianco per tenerlo sveglio. […] Tuttavia Mozart si addormentò così profondamente che Constanze riuscì a svegliarlo solo alle cinque. Alle sette l'inaugurazione era stata messa su carta. Gli scrivani hanno faticato per avere il testo pronto in tempo, ma l'orchestra dell'opera lo ha suonato perfettamente a prima vista”. — GEORG NIKOLAUS VON NISSEN, BIOGRAFO DI WA MOZART

La seconda collaborazione tra Mozart e Da Ponte era destinata a Praga dove il successo riscosso da Nozze fu così grande che nel 1787 fu fatta una nuova commissione. Il risultato fu questo capolavoro assoluto, Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni , l'opera che, insieme a Die Zauberflöte , avrebbe continuato a illuminare in modo univoco il futuro. Affronta la questione dell'amore, tema permanente nell'opera di Mozart. Don Giovanniè diverso perché non include vere coppie di innamorati. L'affascinante "aria da catalogo" è semplicemente un inventario comico e numerabile. Non c'è un duetto d'amore. Anche il famoso “La ci darem la mano” è più vicino a una promessa erotica che a una dichiarazione. In questo lavoro, l'amore non è corrisposto. Ottavio ama Anna che non ricambia. Il giovane Masetto ama la sfacciata Zerlina ed Elvira ama Don Giovanni che non ama nessuno di loro, ma li desidera tutti! È una meditazione sull'amore e la seduzione...


Distribuzione

Altre News